L’istituto

La nostra idea di scuola

SCEGLIERE L’ECCELLENZA

l’Istituto Giovanni Paolo II è un complesso scolastico paritario nato nel 1983. Nel corso degli anni, ha costantemente ampliato la sua offerta formativa ed oggi può vantare numerosi corsi di studio, tra cui la Scuola dell’Infanzia, la Scuola Primaria, la Scuola Secondaria di Primo Grado e ben undici indirizzi di Scuola Secondaria di Secondo Grado.

L’Istituto accoglie gli alunni già da piccoli, per seguirli durante la crescita, fino al conseguimento del diploma e fornire loro tutti gli strumenti necessari affinché scelgano consapevolmente il proprio percorso di studio. Il suo obiettivo è sempre stato quello di garantire agli studenti tutte le strutture e le tecnologie necessarie per la loro istruzione.

L’importanza attribuita alle lingue straniere, inserite in ogni indirizzo di studio, la pratica in laboratorio e l’attenzione rivolta all’informatica e ad una didattica d’avanguardia, evidenziano l’interesse per una formazione moderna e professionale degli allievi.

La struttura è in grado di offrire ai suoi allievi diversi confort e servizi tra cui il servizio scuolabus, la mensa, la possibilità di consultare una ricca biblioteca, l’uso costante per le lezioni specifiche di laboratori d’informatica e laboratori linguistici multimediali.

L’Istituto vanta, inoltre, la presenza di una palestra, un teatro e una sala di danza di 300mq in cui gli studenti del Liceo Coreutico praticano l’arte della danza seguiti dai professori e supportati da strumentazioni musicali consone. Queste strutture vengono anche utilizzate per ospitare laboratori teatrali, cineforum e conferenze.

Per sua finalità istituzionale, la scuola si propone di recuperare, formare e istruire gli studenti in modo tale che possano trovare una loro adeguata collocazione nel mondo professionale e lavorativo.

I rapporti interpersonali costituiscono un elemento essenziale per l’attività scolastica che viene svolta assieme ad una forte connessione tra tutte quelle componenti che fanno parte della crescita di ogni singolo studente (docenti e famiglie in primis). Il clima relazionale che viene a crearsi, quindi, è sereno, aperto al dialogo, disponibile all’ascolto, tollerante delle singole opinioni, accettante dell’altrui personalità nel rispetto della legalità delle vigenti disposizioni dell’ordinamento giuridico e scolastico.

Capire che crescere culturalmente significa costruire un bene per se stessi è il fine a cui gli studenti devono essere orientati. Le materie, le regole, i mezzi didattici sono solo strumenti formativi utilizzati dal corpo docente per educare ogni alunno ad affrontare al meglio il proprio cammino di vita.

L’ISTITUTO IN UN VIDEO

macbook

L’ISTITUTO IN UNA BROCHURE

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

 

 

 

Principio generale di trasparenza

La trasparenza è intesa come accessibilità totale delle informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche.

 

La presente sezione “Amministrazione trasparente” è stata adeguata a quanto previsto dal Decreto legislativo n. 33 del 14 marzo 2013 che ha riordinato e semplificato la normativa in materia di obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni da parte delle amministrazioni pubbliche ai sensi dell’art. 1 c. 35 della legge n. 190/2012 “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”.

 

La pubblicazione dei dati che presentano connotati di riservatezza viene effettuata garantendo la tutela la tutela della privacy, nel rispetto della normativa e delle indicazione del Garante della Privacy.

Principali riferimenti normativi

Legge n. 190, 6 novembre 2012 “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalita’ nella pubblica amministrazione

Decreto legislativo n. 33, 14 marzo 2013 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicita’, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”

Delibera CIVIT n.50/2013

 

SOMMARIO

  • Disposizioni generali
  • Organizzazione interna
  • Consulenti e collaboratori
  • Personale
  • Bandi di concorso
  • Performance
  • Enti controllati
  • Attività e procedimenti
  • Provvedimenti
  • Controlli sulle imprese
  • Bandi di gara e contratti
  • Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici
  • Bilanci
  • Beni immobili e gestione patrimonio
  • Controlli e rilievi sull’amministrazione
  • Servizi erogati
  • Pagamenti dell’amministrazione
  • Opere pubbliche
  • Pianificazione e governo del territorio
  • Informazioni ambientali
  • Strutture sanitarie private accreditate
  • Interventi straordinari e di emergenza
  • Altri contenuti

Contattaci

Via mail o telefonicamente. Siamo a tua completa disposizione.