Liceo Musicale e Coreutico sezione coreutica

“La danza è il linguaggio nascosto dell’anima”. Martha Graham

Direzione Artistica di Alessandra Celentano

Oltre all’insegnamento delle discipline comuni a tutti gli altri indirizzi, il Liceo Coreutico prevede gli insegnamenti di: storia della danza, storia della musica, tecniche della danza, laboratorio coreutico e coreografico, teoria e pratica musicale della danza.

Le discipline coreutiche rappresentano una parte importante dell’orario settimanale, all’interno del quale gli studenti studieranno parallelamente le tecniche della Danza Accademica e quelle della Danza Contemporanea evidenziando la stretta relazione tra elementi della tradizione classica e l’evoluzione del linguaggio artistico-estetico. Si approfondiranno le conoscenze, le abilità e le competenze necessarie ad acquisire la padronanza dei linguaggi musicali e coreutici sotto gli aspetti della composizione, dell’interpretazione, dell’esecuzione e della rappresentazione.

A conclusione del percorso di studio gli studenti saranno in grado di conoscere il patrimonio coreutico tecnico, stilistico ed esecutivo-interpretativo, nazionale ed internazionale e potranno gestire con facilitàla comunicazione e l’espressione del linguaggio del corpo in ambito coreutico.

Iscriviti


CALENDARIO
SCOLASTICO


 

INFORMAZIONI DIDATTICHE

DURATA: Il Corso è strutturato su 5 anni di formazione.

ACCESSO: Licenza di Scuola Secondaria di Primo Grado.

TITOLO DI STUDIO: Diploma Maturità Coreutica.

PROSEGUIMENTO DEGLI STUDI: Il Diploma di Maturità Coreutica consente l’iscrizione a tutte le Facoltà Universitarie.

OPPORTUNITÀ DI LAVORO: il diplomato della sezione coreutica potrà iscriversi all’Accademia Nazionale di Danza. Chi non intende proseguire gli studi può subito immettersi nel mondo del lavoro, in quanto un diplomato ha già acquisito le competenze professionali giuste. Infine, potrà scegliere di insegnare le materie di indirizzo del corso di studi frequentato.

 

 Scorri la tabella passandoci col dito

Quadro Orario Settimanale 2018-19

Per scaricare il programma delle materie clicca sulle icone

Materie d'insegnamento 1°anno 2°anno 3°anno 4°anno 5° anno
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura straniera (inglese) 3 3 3 3 3
Storia - - 2 2 2
Storia e Geografia 3 3 - - -
Filosofia - - 2 2 2
Matematica 3 3 2 2 2
Fisica - - 2 2 2
Scienze Naturali 2 2 - - -
Storia della Danza - - 2 2 2
Tecniche di Danza Classica 6 6 6  – 4 6 – 4 6 – 4
Tecniche di Danza Contemporanea 2 2 2 – 4 2 – 4 2 – 4
Laboratorio Coreografico - - 3 – 3 3 – 3 3 – 3
Laboratorio Coreutico 4 4 - - -
Teoria e Pratica Musicale per la Danza 2 2 - - -
Storia della Musica - - 1 1 1
Storia dell'arte 2 2 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternativa 1 1 1 1 1
Totale Generale 32 32 32 32 32

Nella classe quinta tutti gli argomenti presenti nei programmi delle singole materie saranno svolti entro il 7 maggio 2019

 

LA NOSTRA SCUOLA DI DANZA

Nasce la Scuola di Danza diretta da Alessandra Celentano. Gli studenti del Liceo Coreutico vedranno arricchito il Curricolo  dai seguenti corsi e stage obbligatori (completamente gratuiti per gli iscritti al Liceo Coreutico) in orario extracurricolare.

Gli studenti seguiranno ben tre corsi di:

  • Danza Classica – Maestra Laura di Segni
  • Danza Contemporanea – Maestra Sara Lourenco
  • Danza di Carattere – Angela Shaghieva

Inoltre, per tutto l’anno scolastico, sono stati pianificati degli stages con Maestri rinomati tra cui:

  • Alessandro Molin
  • Cristina Amodio
  • Alberto Montesso
  • Alessandra Colombini
Libri di Testo

1a2a3a4a5a

Orario delle Lezioni
Orario Ricevimento
Istruzioni Registro Elettronico
Viaggi di Istruzione
Menù della Mensa
PTOF
Patto Educativo di Corresponsabilità
Regolamento

Visualizza il CV dei Maestri

ALESSANDRA CELENTANO

 Sin da bambina inizia a studiare danza con maestri di fama internazionale, fino a perfezionarsi all’Opera di Stato di Budapest. Successivamente, grazie a una borsa di studio, frequenta il Corso di Perfezionamento Professionale di danza a Reggio Emilia, che anni dopo la vedrà come docente. A metà degli anni ’80 entra a far parte dell’Aterballetto diretto da Amedeo Amodio, dove interpreta ruoli da prima ballerina in coreografie di alcuni tra i più grandi coreografi del Novecento (Ailey, Balanchine, Forsythe, Tetley, Childs e altri) e balla accanto a grandi interpreti del mondo della danza (E. Terabust, A. Ferri, M. Loudières, G. Iancu, A. Molin, V. Derevianko, J. Bocca). Prende parte a tournée in Italia, Europa, America, Brasile, Canada, Algeria, Tunisia, Venezuela. Durante il periodo all’Aterballetto ha occasione di lavorare con Gheorghe Iancu, con il quale nasce una collaborazione che la porterà a lavorare con lui come ballerina e assistente alla coreografia. Negli anni successivi è maître de ballet nei maggiori teatri d’Italia: al Teatro alla Scala, al Teatro dell’Opera di Roma, al Teatro Comunale di Firenze e al Teatro San Carlo di Napoli. Docente ospite in teatri internazionali, lavora accanto a grandi nomi della danza come Carla Fracci, Roberto Bolle, Massimo Murru, Isabelle Guérin, Manuel Legris e altri. Direttore artistico dello spettacolo “Anbeta e Josè“, cui prendono parte ballerini delle maggiori compagnie a livello mondiale. Attualmente partecipa al programma televisivo Amici di Maria De Filippi in qualità di insegnante di danza classica e coreografa. 

ALESSANDRO MOLIN

Nato a Venezia, ha studiato con Christian Ferrier e poi con Daniel Franck a Parigi e con Stanley Williams a New York. Ha iniziato la sua carriera professionale al Teatro la Fenice di Venezia e poi con la compagnia Aterballetto, dove si è subito imposto come uno dei migliori danzatori italiani del momento, interpretando i ruoli principali in coreografie di Bournonville, Balanchine, Ailey, Limón, Tu-dor, Tetley, Petit, oltre che nelle creazioni di Amedeo Amodio, spesso in coppia con Elisabetta Terabust. La sua notorietà internazionale è dovuta soprattutto ai diversi anni come “principal dancer” del London Festival Ballet, col quale ha danzato in tutto il mondo nei ruoli principali del repertorio classico (Schiaccia-noci, Giselle, Romeo e Giulietta, ecc.) e moderno (da Boléro di Béjart alle coreo-grafie di Neumeier, Bruce, ecc.) Nel 1989 è stato “étoile” del Teatro alla Scala di Milano, inaugurandone la stagione come partner di Carla Fracci, e danzando poi Raymonda (ruolo di De Brienne) di Grigorovich, Don Quixote di Nureyev, ecc.. In seguito è stato ballerino principale del Ballett der Deutschen Oper di Berlino, per poi tornare con l’Aterballetto, pur continuando ad apparire come primo balle-rino ospite di teatri e compagnie internazionali; con Carla Fracci, ha interpretato una creazione di Beppe Menegatti per il Balletto della Scala nel 1994 “Alma M.G.W., la bambola di Kokoscha”. Di nuovo con l’Aterballetto, nel 1995 è stato Don José nella Carmen creata da Amedeo Amodio a Reggio Emilia e in tournée in Italia e all’estero. E’ stato ospite regolare dell’Arena di Verona, come partner di Carla Fracci, con la quale è stato tra l’altro protagonista del balletto “Omaggio a Nijinsky” che ha ricevuto il premio 1996 della Fondazione Stravinsky-Nijinsky di New York. Ultimamente ha collaborato come primo ballerino ospite al Teatro dell’Opera di Roma nei balletti : “Nijinsky Ritrovato” in Jeux , “Serata Romantica” nel pas de six da La Vivandière, “Passasti al Par d’Amore”, “Gerusalemme”, “Serata Foki-ne-Nijinsky”, “Shéhérazade”, “Amleto ed in Principe del Sogno”. Come sue partner ha avuto: Carla Fracci, Natalia Makarova, Elisabetta Terabust, Alessandra Ferri . Tra i diversi riconoscimenti ottenuti ha ricevuto il “Premio Positano” nel 1990 ed il “Premio Tani” a Roma nel 1995. Pubblico e critica internazionali lo considerano uno degli artisti italiani di maggior spicco di questi anni, riconoscendogli, tanto nel repertorio classico quanto nelle numerose creazioni di ruoli moderni, qualità tecniche ed artistiche non comuni, illuminate da uno speciale fascino scenico. Da vari anni è docente di tecnica classica ai corsi maschili della Scuola di danza del Teatro dell’Opera di Roma.

CRISTINA AMODIO

Ancora allieva della scuola di ballo del Teatro alla Scala, balla in numerose produzioni tra cui: “Schiaccianoci” cor.R. Nureiev, “Bella addormentata nel bosco” cor. A.Alonso,“Lago dei cigni”cor.R.Hightower “ La Turandot” regia F.Zeffirelli. Nel 1986 si diploma ed entra a far parte dell’Aterballetto, diretto da A. Amodio. Qui comincia ad interpretare vari ruoli e a cimentarsi in stili diversi: G.Balanchine, M.Bejart, A.Bournonville, M.Petipa, G.Tetley, A.Ailey, W.Forsythe, J.Kylian, R.Petit, D.Parson, L.Massine, J. Muller, M.Van Hoeke, D.Byrd, L.Childs. Con L’Aterballetto compie tournée in tutto il mondo. Nel 1997 lascia la compagnia e comincia la sua carriera da free lance. Partecipa a vari Gala con Carla Fracci, lavora col balletto di Toscana, diretto da C.Bozzolini. Ballerà con la compagnia di Michele Pogliani , “Sinopia ballet” di E.Frey e vari spettacoli in Europa. Nel 2007 è assistente di D. Ezralow per la trasmissione televisiva “ Amici “ di Maria De Filippi, e per lo spettacolo “ Why…” coreografie sempre dello stesso Ezralow. Attualmente é guest teacher in tutti gli enti lirici italiani e in varie compagnie europee: Teatro San Carlo di Napoli, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Massimo di Palermo, Arena di Verona, Scuola di Ballo dell’Accademia di Arti e Mestieri del Teatro alla Scala di Milano, Teatro dell’Opera di Roma, Ballet de Nice, Ballet de Lyon, Ballet de Toulouse, Ballet de Génève, Ballet de Augsburg, English National Ballet School, Ballet des Jeunes Europe de Marseille, Ballet de Montecarlo, Cullberg Ballet, Royal Swedish Ballet. Dal 2009 fino al 2017 è stata direttrice artistica e docente del dipartimento di danza classica presso il centro Dance Arts Faculty a Roma. Da novembre 2017 è direttrice artistica della scuola di danza “Maison de la danse “ a Roma. Collabora con i grandi teatri nazionali ed internazionali, dando lezioni ad Etoiles di fama mondiale: Svetlana Zakharova, Alessandra Ferri, Maximiliano Guerra Viviana Durante, Giuseppe Picone, Roberto Bolle, Massimo Murru, Olesya Novikova, Leonid Sarafanov, Vogel Friedemann, Paulo Arrais, Liudmila Konovalova, Jurgita Dronina, Dino Tamaziacaru, Isabelle Ciaravola, Nicolas Le Riche, Sylvie Guillem, Vladimir Derevianko, Venus Villa, Rolando Sarabia, Ashley Bouder, Maria Yakovleva.

ALBERTO MONTESSO

 Nel 2000 dopo essersi diplomato a pieni voti presso l’ Accademia Nazionale di Danza di Roma, riceve il Premio Positano “Leonida Massime” come Talento emergente della danza italiana. Comincia la sua carriera di danzatore all’ English National Ballet di Londra; nel 2002 diventa Solista con il K-Ballet Company a Tokyo diretto dall’ etoile Tetzuya Kumakawa. Nel 2004 con la compagnia si esibisce al Metropolitan House di New York in occasione del “Asthon Festival”. L’ anno successivo partecipa alla tournée “Histoire d‟Amour” diretta da Antony Dowell con Sylvie Guillem, Isabelle Ciaravola e Massimo Murru interpretando “A Month in The Country”, altro capolavoro di Sir Fredrick Asthon. Nel 2006 entra a far parte del Tulsa Ballet in America dove rimane fino al 2012. Tra i ruoli preferiti da ballerino ci sono Benvolio in “Romeo e Giulietta”, “Petit Mort” di Jiri Kil-lian, “In the Middle Somewhat Elevated” di William Forsythe, “Push Comes to Shove” di Twyla Tharp. Dal 2013 comincia la carriera di Maître de Ballet. Viene spesso invitato al Teatro Massimo di Palermo dove oltre ad essere Maestro ospite della compagnia è anche assistente alle coreografie di Amedeo Amodio per le produzioni di “C’era una vota nu Re” (2014) e “Coppelia” (2015) per la fondazione Teatro Massimo e “Carmen”, con Eleonora Abbagnato, per Daniele Cipriani Entertainment. Nel Ottobre del 2015 è chiamato al Teatro San Carlo di Napoli come Maestro ospite del corpo di ballo e anche assistente alle coreografie del Maestro Lienz Chang per le produzioni di “La Traviata”, con la regia di Ferzan Özpetek, e “Lo Schiaccianoci” di Lienz Chang. Nel 2016 diventa Ballet Master residente al Royal New Zealand Ballet, in Nuova Zelanda dove è anche assistente alle coreografie di Alexander Ekman, Andonis Foniadakis, e collabora con Thierry Guiderdoni per il rimontaggio di “In The Middle Somewhat Elevated” di William Forsythe. E’ assistente alle coreografie di “Il Mago di Oz” spettacolo creato da Francesco Ventriglia, campione di incassi in Nuova Zelanda. E’ assistente di Ethan Stiefel per il suo “Giselle” creato per la compagnia, e collabora con Gillian Whittingam al rimontaggio di “Sogno di Una Notte di Mezza Estate” di Liam Scarlet in scena in Nuova Zelanda e in tour ad Hong Kong. Nel 2017 torna al Teatro Massimo di Palermo come Maestro Ospite e Assistente alle coreografie di Johan Inger per il Balletto “Walking Mad” e per “Sech Tanzes” di Jiri Killian. Attualmente è Maestro di Tecnica Accademica alla Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo di Napoli. Nel 2018 è richiamato al Teatro Massimo di Palermo per rimontare “Sech Tanzes” di Jiri Killian .

SARA LOURENCO

Diplomata alla Escola Superior de Danca Lisbona, Master alla London Contemporary dance school – The Place Londra – Ballerina per Balletto Nazionale del Portogallo, Companhia Portuguesa de bailado Contemporaneo e Staatstheater Saarbruecken, Germania – ha danzato il repertorio di numerosi coreografi tra i quali: Jiri Kylian , Marguerite Donlon, Christian Spuck, Martino Muller, Vasco Wellemkamp and Thom Stuart. La sua carriera coreografica come freelance inizia al Korzo Theatre dell’Aia. In Olanda nel 2006 entra a far parte della commissione didattica di ArtEZ Dance Academy, dove ha lavorato come docente e mentore e che continua a rappresentare ufficialmente in Italia.

È la cofondatrice della LOPADANCE COMPANY. Attualmente è la direttrice artistica dell’ASD PAC-PERFORMING ART CENTER e dell’International Dance Program a Roma.

LAURA DI SEGNI

 Ballerina solista presso il Teatro dell’Opera di Roma. Formatasi presso la scuola di ballo del teatro dell’Opera di Roma, studiando con maestri di fama internazionale, si diploma all’età di 17 anni e prosegue la sua formazione con Suki Schorer, insegnante dell’ABT di New York. Dopo aver lavorato per un anno in televisione per RAI uno, entra giovanissima nel corpo di ballo del teatro dell’Opera di Roma dove in 35 anni di carriera inter-preterà ruoli da solista e prima ballerina lavorando nei balletti di coreografi quali: G. Balanchine,A. Ailey, Lormeaud, V. Vassiliev, P. Chalmer, C. Fracci, L. Can-nito, M. Piazza, L Kemp, Cranko, P. Lacotte, M. Plisseskaya, G. Samsova, M. Van Hoecke, P.Bart, R. Petit, R. Nureyev, Limon, F. Ashton, M. Pistoni, Andro-sov, A. Alonso, L. Massine, A. Amodio. Ha preso parte a produzioni insieme a grandi nomi della danza internazionale quali: R. Bolle S. Zakharova, N. Makarova, A. Ferri, C. Fracci, E. Terabust, L. Kullum, Makalov, L. Bonino, D. Ganio e molti altri ancora. È stata diretta da Franco Zeffirelli nella sua Aida per il teatro dell’Opera come prima ballerina per la coreografia di Vassiliev. Nel 2016 è stata direttrice artistica per l’evento “L’anno della Danza” presso Città Della Pieve dove ha premiato ar-tisti quali Elisabetta Terabust, Oriella Dorella e per la coreografia Mario Pistoni. 

ALESSANDRA COLOMBINI

Dopo essersi diplomata all’Accademia di danza Domenichino da Piacenza frequenta con una borsa di studio il Corso di Perfezionamento professionale di danza a Reggio Emilia. Inizia la sua carriera professionale al Balletto Reale delle Fiandre diretto da Robert Denvers, dove in particolare approfondisce la tecnica e il repertorio Balanchine. In seguito entra a far parte della compagnia Aterballetto, dove, oltre ad interpretare varie creazioni del direttore Amedeo Amodio, ha l’opportunità di danzare coreografie dei più grandi autori del Novecento. Negli anni successivi lavora come solista presso il Balletto dell’Opera di Zurigo diretto da Heinz Spoerli e più tardi amplia il suo repertorio solistico entrando a far parte del Balletto di Dresda con la direzione di Vladimir Derevianko. Termina la sua carriera estera al Balletto dell’Opera di Nizza con il direttore Marc Ribot e poi torna in Italia come ospite per la produzione di Bella Addormentata al Teatro dell’Opera di Roma. I ruoli più significativi da lei interpretati nelle varie compagnie sono:

  • Ailey: Night Creatures, The river, Escapades
  • Amodio: Schiaccianoci, Coppelia, Sogno di una notte di mezza estate, Romeo e Giulietta (Fata Mab), Ricercare a nove movimenti
  • Balanchine: I quattro temperamenti, Serenade, Allegro brillante, Divertimento n.5, Tschaikowski pas de deux, Agon, Who cares?
  • Beriozoff: L’Uccello di fuoco (ruolo principale)
  • Bigonzetti: Mahler
  • Chalmer: La Bella Addormentata
  • Cranko: La Bisbetica domata
  • Flindt: La Silfide
  • Forsythe: In the middle somewhat eleveted
  • Kilian: Return to a strange land, Symphony in D
  • J. Lazzini: La Fille mal gardée
  • Massine: Parade
  • Nijinski: La Sagra della Primavera
  • Neumeier:Le Sacre, Daphnis et Chloe (Lykanion), Schiaccianoci, Wie es euch gefällt
  • Nureejev: Don Quixote
  • Pastor: Bruckner
  • Scholz: Suite, Rot und schwarz
  • Spoerli:Goldberg Variations, A Midsummer Night’s Dream, Patently unclear
  • Tetley: Voluntaries
  • Toss: Altera pars
  • Wainroth: Beyond memories (ruolo principale)
  • Wang: Hintergrund
  • Van Manen: Polish Pieces, Concertante, Vision fugitives

Attualmente si dedica all’insegnamento della tecnica classica ed è maestro ospite presso R.I.D.A. Rome International Dance Academy di Roma diretta da Andrea Palombi e Sara Lourenco e presso Accademia Artespettacolo di Milano diretta da Sabrina Maraschin.

 

 

ANGELA SHAGHIEVA

Diplomata all’Accademia “Perm State Ballet Scholl”,  in Russia. Dal 1988 al 1993 è solista al Perm Tchaikovsky Opera and Ballet Theatre. Ruoli interpretati: Giselle Pas de deux Primo Atto, Lago dei Cigni passo a Tre Primo Atto, Lago dei Cigni Variazioni piccoli e grandi Cigni Secondo Atto, Don Chisciotte Regina delle Driadi Terzo Atto, Bella addormentata nel Bosco solista in vari ruoli: Fata Canarina, Passo a due, Uccello Blu, Principessa Florina. Dal 1993-1999 è stata Prima Ballerina Stadt Theater Opera House Bern Direttore M. Schlapfer in quale crea gran parte delle sue creazioni per lei. Inoltre interpreta i seguenti ruoli principali: In and Out di Hans Van Manen, Grosse Fughe di Hans Van Manen, Donizetti variation di G.Balanchine, Green Table di Kurt Joss. Musical interpretati: Some Like it Hot di J.Styne, La Cage aux Folles di H.Fierstein, West Side Story di A.Laurents, Evita di T.Rice, Three Muscheteers di R.Friml. Dal 2000 al 2017 lavora presso il Teatro dell’Opera di Roma sotto le Direzioni di Carla Fracci ed Eleonora Abbagnato. Ruoli da Prima Ballerina interpretati al Teatro dell’Opera nei Balletti: Il Lago dei Cigni, Giselle, La Bella Addormentata, Romeo e Giulietta, Cenerentola, La Silfide, Uccello di Fuoco, Sherazade. Ruoli da Solista interpretati al Teatro dell’Opera nei Balletti: Passo a quattro, La Peri’, Adriana Lecouvrer, Ricordo di Isadora Duncan Gerusalemme, Wozzeck, Lulu, La morte e gli altri, Faust, Turandot, Serata Stravinskj, Dio Salvi la Regina, Shakespeare in danza, Serenade di Balanchine, La Gitana, La Chatte, Apollon Musagete, Nozze di Sangue, Jeux, Aleksander Blok, La Vestale, Serata Picasso Massine, Serata Nijinskij Fokine, Persephone. Dal 2017 è Maestra collaboratrice Teatro dell’Opera di Roma.